Sindrome del tunnel cubitale, cos’è, cause, conseguenze e rimedi

Il tunnel cubitale è una sindrome che sorge nel momento in cui si presenta una compressione del nervo ulnare che si trova nel gomito. Il tunnel cubitale infatti, spesso viene causato proprio da un uso eccessivo, sbagliato o ripetitivo del gomito.

Questa sindrome prende il nome di tunnel cubitale dato che viene definito in questo modo la zona nella quale passa il nervo ulnare intorno al gomito che poi scende verso la mano e il polso.

Il nervo ulnare è quello che raggiunge la mano dando così sensibilità all’anulare, al lato esterno della mano e anche al mignolo.

Il nervo passa proprio vicino alla superficie della cute che si trova a livello del gomito, vicino alla zona più spigolosa, per questo motivo nel tempo può essere danneggiata da flessioni prolungate e da sforzi eccessivi che incidono sul gomito.

Tra i soggetti che sono più interessati dalla sindrome del tunnel cubitale ad esempio ci sono i giocatori di baseball, che piegano il braccio e il gomito durante l’uso della mazza oppure il lancio della palla.

Le principali cause del tunnel cubitale

Come abbiamo visto l’insorgere della sindrome del tunnel cubitale si deve alla compressione improvvisa sul nervo ulnare. Ma quali sono le cause principali di questa patologia?

Una delle prime cause è data da una scorretta postura o per un sovraccarico che si va a creare sui gomiti, quando s’incide con il proprio peso e per molto tempo su di essi. Proprio per questo motivo, spesso questa patologia prende il nome di gomito del camionista o del cellulare.

Tra i soggetti a rischio troviamo anche gli sportivi, ad esempio coloro che praticano baseball, ma anche chi fa pesi, oppure effettua un numero eccessivo di flessioni potrebbe incorrere nella sindrome del tunnel cubitale.

Altre cause della patologia sono poi una causa scatenante di pregresse malattie come: traumi diretti, valgismo del gomito, artrosi del gomito, instabilità del nervo ulnare, artrite oppure cisti gangliare.

I sintomi dell’infiammazione del tunnel cubitale

I principali sintomi del tunnel cubitale prevedono una sensazione di fastidio come una puntura nella zona dell’anulare e del mignolo.

Tra le altre problematiche comuni a coloro che hanno la sindrome del tunnel cubitale troviamo il dolore al gomito che può essere persistente o intermittente e una sensazione d’intorpidimento al gomito e alla mano.

Se non ci si cura, man mano che la sindrome progredisce è possibile che le funzionalità prensili siano compromesse, e non si riesca a chiudere bene il pollice oppure l’indice.

Infatti, i muscoli della mano sono controllati da questo nervo, quindi quando la sindrome diventa cronica o grave si rischia anche l’atrofia muscolare, dovuto all’assottigliamento dei muscoli.

Oppure si rischia di deformare la mano, che può prendere la forma di un artiglio.

Diagnosi dell’infiammazione

I sintomi sono certamente le prime avvisaglie della sindrome del tunnel cubitale e il medico curante potrebbe effettuare la diagnosi basandosi su di essi. Nonostante ciò, i medici formulano una diagnosi più corretta attraverso un esame obbiettivo che possa individuare anche qual è il punto esatto dove si è andato a creare il danno al nervo.

Una volta individuato il punto danneggiato con un esame obbiettivo, è possibile agire meglio durante il trattamento, specie nel momento in cui è necessario effettuare un intervento di tipo chirurgico per risolvere ad esempio una sindrome del tunnel cubitale acuta.

Come curare il tunnel cubitale?

Il trattamento del tunnel cubitale dev’essere sempre deciso dal proprio medico curante, che conosce meglio l’anamnesi del paziente oppure da medico specialista. I soggetti che soffrono di forme lievi di tunnel cubitale di solito possono porre rimedio al problema attraverso la fisioterapia.

Quindi il medico potrebbe consigliare d’indossare un tutore durante la notte per riuscire ad evitare il piegamento e la compressione del gomito sino alla completa disinfiammazione del nervo.

Oltre al tutore può essere consigliato anche l’uso di una gomitiera da indossare durante il giorno.

Chi soffre di una sindrome del tunnel cubitale acuta e ad esempio non riesce più a muovere la mano, deve invece sottoporsi a un intervento chirurgico che permette di eliminare la decompressione nervosa, e di conseguenza ritornare a utilizzare la mano e il gomito in modo corretto.

Anche dopo l’intervento comunque sarà necessario un periodo di riabilitazione per riuscire a riprendere le funzioni del braccio, gomito e della mano.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *