Meteorismo intestinale: cause, sintomi e rimedi per l’aria nella pancia

meteorismo, cause, sintomi, cura

Il meteorismo è un disturbo caratterizzato dalla presenza eccessiva di gas nell’intestino e nello stomaco a causa di fenomeni fermentativi, per questo viene spesso anche chiamato meteorismo intestinale o meteorismo addominale.

Tra i sintomi del meteorismo i più comuni sono il gonfiore addominale, specie dopo un pasto, l’aerofagia e i borborigmi, rumori intestinali che possono creare disagio soprattutto in situazioni di convivialità con altre persone.

La presenza di gas in eccesso può essere dovuta ad una mala respirazione, alla fermentazione batterica degli alimenti ingeriti, alla sindrome dell’ansa cieca (patologia dell’intestino tenue)

Il meteorismo intestinale un disturbo al quanto diffuso, che in molti tendono a nascondere perché spesso è sintomo di disagio e anche imbarazzo.

Questa patologia crea un fastidio fisico e anche un disagio psicologico per coloro che ne soffrono, soprattutto quando si è fuori casa, si lavora o si viaggia e quindi nel momento in cui si deve interagire con altre persone, l’aria in eccesso all’interno del corpo infatti, tende ad uscire sotto forma di eruttazioni e flatulenza.

Il meteorismo anche se può destare molte preoccupazioni e vergogna, in realtà è un disturbo che non comporta conseguenze gravi ma più che altro diversi fastidi giornalieri.

Meteorismo colico o meteorismo intestinale

Il meteorismo come accennato, comporta la formazione di gas in eccesso all’interno dello stomaco e dell’intestino. Questo provoca di conseguenza una sensazione di tensione addominale, gonfiore, pienezza e fastidio.

Queste sensazioni si riescono a ridurre solo nel momento in cui l’aria in eccesso che è stata assorbita dall’intestino viene man mano riassorbita dall’epitelio intestinale oppure viene espulsa riuscendo così ad attenuare la pressione che si crea sul tubo digerente.

Quando si soffre di questa patologia per alleviare il senso di malessere si deve favorire la fuoriuscita dei gas esterni o dal tratto gastrointestinale (ossia la flatulenza), oppure attraverso la bocca con delle eruttazioni.

Con queste due manifestazioni certo si ha un sollievo fisico immediato ma al contempo si rischia di essere molto imbarazzati, specie se questi eventi eruttivi si manifestano all’esterno in presenza di altre persone.

Le convenzioni sociali infatti, danno a questi gesti una connotazione negativa e quindi sono visti male dalle persone intorno a noi. Per questo motivo si cerca una soluzione il più possibile definitiva a questo disturbo sia con metodi naturali sia con specifici farmaci pensati per combattere il gonfiore intestinale e addominale.

Le cause del meteorismo intestinale

Le cause del meteorismo sono diverse, queste però hanno tutte la stessa conseguenza ossia portano all’accumulo di gas e aria all’interno dell’intestino.Tra le cause più comuni sono legate ad un’alimentazione sbagliata o abitudini errate come: bere bevande gassate, deglutire o mangiare troppo in fretta, parlare nello stesso momento in cui si mangia, masticare troppe chewing gum, bere bevande alcoliche gassate.

Anche le intolleranze alimentari possono portare al meteorismo. Infatti, i principali alimenti che promuovono il processo di fermentazione della flora batterica intestinale sono il lattosio, il glutine, i cereali, questi non sono solo responsabili dell’aerofagia ma anche fattori scatenanti di intolleranze specifiche come appunto, quella al lattosio o al glutine.

Un’ altra causa di gonfiore addominale e accumulo di gas è rappresentata da problematiche all’intestino tenue o al colon. Infatti, la sindrome del colon irritabile può essere causa di meteorismo, questa può essere causata da condizioni di stress e ansia, oppure da una condizione congenita, o dalla gastrite.

Infine, si può soffrire di meteorismo a causa di un’infezione batterica improvvisa, infezioni gastrointestinali per le quali il rimedio potrebbe essere una terapie antibiotica per via orale.

Tra le cause del meteorismo ci sono anche numerose patologie o disturbi come stipsi, sindrome del colon irritabile, diabete, colite, celiache, intolleranze alimentari.

cause sintomi rimedi del meteorismo intestinale

I rimedi contro il meteorismo

 

Come curare il meteorismo?

Cosa fare o cosa mangiare per contrastare il meteorismo?

 

Dato che le cause principali del meteorismo sono dovute a una cattiva alimentazione, il primo rimedio è un cambio repentino del proprio regime alimentare.

Tuttavia, per casi più drastici esistono anche trattamenti farmacologici che soltanto un medico può consigliarvi.

Meteorismo, i cibi da evitare

Per contrastare la formazione di gas è necessario eliminare assolutamente l’assunzione di bevande gassate, acqua frizzante compresa, limitare il consumo di legumi e latticini, ridurre al massimo, se possibile evitare, l’assunzione di alcolici.

Oltre a queste buone condotte, si consiglia anche di mangiare seduti in modo corretto a tavola, evitare di parlare mentre si mangia, masticare sempre in modo corretto.

Oltre a buone norme da seguire per quanto riguarda la propria alimentazione, se si soffre di meteorismo grave o comunque fisiologico è necessario seguire anche una terapia farmacologica.

I rimedi farmacologici per il meteorismo

Il medico di base può consigliare a chi soffre di questa patologia farmaci come il simeticone e il dimeticone, pensati appositamente per riuscire ad eliminare le bolle d’aria che ci sono all’interno dello stomaco e dell’intestino.

I farmaci quando vengono assunti sono in grado di migliorare la digestione e favorire anche il transito di cibo nello stomaco e intestino, in questo modo, meno gli alimenti permangono, meno sono le possibilità di indurre la creazione di aria in eccesso.

Oltre ai farmaci, esistono anche delle alternative naturali, ad esempio si può utilizzare il carbone vegetale, presente in tutte le erboristerie o tra i prodotti omeopatici in farmacia, che è in grado di eliminare l’eccesso d’aria nella pancia e contrastare il meteorismo.

In ogni caso, si consiglia di contattare il proprio medico curante per il giusto trattamento da seguire a seconda delle proprie condizioni di salute.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *