Esame Istologico: cos’è? Quando si fa e quanto costa?

L’esame istologico è un esame approfondito che viene richiesto previa visita specialistica, in seguito a un intervento chirurgico. Vediamo cos’è l’esame istologico e come viene fatto.

L’esame istologico, letteralmente significa, “studio dei tessuti”, l’istologia infatti si occupa dello studio e analisi di cellule, tessuti e organi.

Cos’è l’esame Istologico?

L’esame istologico o citologico intraoperatorio, analizza campioni di tessuto al microscopio al fine di individuare eventuali patologie o tumori. Questo particolare esame viene eseguito dall’anatomopatologo che consegna al paziente un referto istologico.

A Cosa Serve l’esame Istologico?

Grazie all’esame istologico è possibile individuare e diagnosticare casi sospetti di melanomi o altre malattie.

Nel referto istologico sono contenute informazioni relative al tipo e alla dimensione del tumore, sullo stato di avanzamento e la velocità di crescita oltre ad eventuali compromissioni dei distretti capillari circostanti.

Tempistiche dell’esame Istologico

Quanto tempo serve per un esame istologico?

Il tempo di diagnosi e consegna del referto varia in base al codice di gravità assegnato dal medico, in caso di esito urgente l’esame viene consegnato entro 48 ore, altrimenti è possibile ritirare il referto nel giro di 14 giorni a seconda della struttura in cui si effettua l’esame.

Come si fa l’esame Istologico?

L’esame istologico non è doloroso, il paziente viene anestetizzato con anestesia generale o locale, dopodichè viene prelevato il campione di tessuto da analizzare.

I campioni di tessuto vengono colorati per distinguere i dettagli, questo perchè la pelle umana è senza colore.

Esame Istologico Negativo ed esito istologico

Una volta ritirato il referto istologico, l’esito potrebbe essere negativo, cosa significa?

Innanzitutto non viene fatta una distinzione cosi precisa tra esito positivo ed esito negativo, vengono tenuti in considerazione dei parametri che permettano di conoscere meglio il campione di tessuto preso in esame.cos'è l'esame istologico

Descrizione macroscopica: l’osservazione è fatta a occhio nudo, questa analisi consente di delineare alcune caratteristiche come il colore e il peso del tessuto.

Descrizione microscopica: il campione viene esaminato con il microscopio grazie al quale si individuano le componenti cellulari e le rispettive caratteristiche.

Diagnosi: le descrizioni sopra scritte servono per scrivere la valutazione istologica del paziente. L’esito è negativo quando non è stata riscontrata alcuna patologia e dunque non è possibile fare una diagnosi.

Anche per questo tipo di esame c’è la possibilità di un falso negativo, in tale caso la malattia è presente ma non viene individuata, tuttavia si tratta di una percentuale di casistica bassissima, grazie anche alle moderne tecnologie.

Tessuti analizzati 

I campioni analizzati variano a seconda della parte di tessuto/organo possibilmente infetta, e molto spesso vengono prelevati in seguito a un intervento chirurgico.

Con l’esame istologico può essere analizzato una tonsilla, parte dell’intestino oppure un utero.

Quando si tratta dell’analisi di campioni di tessuto più ridotti, il prelievo viene eseguito con il paziente sveglio ma sotto sedativi, ad esempio nel caso di un’analisi del tessuto mammario o di quello gengivale.le.

Quanto Costa L’esame Istologico?

Il prezzo dell’esame istologico varia da struttura a struttura e in caso di esenzione si paga solo il ticket sanitario.

La prestazione solitamente viene pagata in seguito all’esame o al momento di ritiro di referto e il prezzo varia in base alle dimensioni del campione analizzato.

Il referto istologico

Come abbiamo precedentemente scritto, esiste la possibilità di un falso negativo, tuttavia il margine di errore è quasi nullo e la difficoltà maggiore per il dottore consiste nella scelta del punto di prelievo del campione.

Si tratta pertanto di un esame dall’esito altamente affidabile, tuttavia in alcune strutture è possibile richiedere una revisione del referto istologico, è inoltre possibile richiedere il campione esaminato per rivolgersi presso altre strutture.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *