Dolore all’osso sacro, cause, sintomi e rimedi della sacroileite

Infiammazione e dolore all'osso sacro

 

Dolore osso sacro, conoscere le cause per trattare l’infiammazione

Il dolore all’osso sacro conosciuto anche con il nome di sacroileite è una patologia provocata da un’infiammazione nella zona articolare sacroiliaca.

L’infiammazione agisce sugli elementi articolari che permettono di congiungere l’osso sacro, quindi interessa l’osso iliaco della zona destra e/o quello della zona sinistra.

Il dolore all’osso sacro rientra negli infortuni di origine artritica, dovuti alla gravidanza, traumi e vari tipi d’infezione. Il sintomo tipico di questa malattia di solito provoca un dolore nella parte inferiore della schiena che s’irradia anche alle gambe e poi ai piedi.

Una diagnosi corretta di questa patologia prevede degli esami specifici come i raggi e anche la risonanza magnetica, oltre che naturalmente l’anamnesi. Il trattamento della sacroileite dipende da alcune cause che scatenano l’intensità dei sintomi causati da questa patologia. Ma vediamo precisamente cos’è e qual ‘è il trattamento per il dolore all’osso sacro?

Il dolore all’osso sacro

Cos’è la sacroileite?

Quando si parla di dolore all’osso sacro oppure sacroileite si definisce, come abbiamo visto, uno stato infiammatorio di una o entrambe le articolazioni sacro iliache.

L’articolazione sacro iliaca si trova alla base della colonna vertebrale e la sua principale funzione è quella di supporto a tutto il corpo umano. L’individuo dunque quando cammina, corre e si alza in piedi, riesce a reggersi bene grazie proprio al supporto dell’osso sacro.

Sintomi della sacroileite

Il principale sintomo della sacroileite è un dolore acuto che s’avverte nella zona bassa della schiena e sui glutei. La sensazione di dolore si può protrarre anche in altre zone come la regione dell’inguine, le gambe e in casi al quanto rari anche nei piedi.

I sintomi di questa patologia possono essere acuiti da alcuni comportamenti che bisognerebbe evitare quando si soffre di tale infiammazione.

I comportamenti che rendono più persistente il dolore sono: stare in piedi molte ore consecutive, correre, fare spesso le scale, mantenere per un lungo periodo una postura scorretta, letto scomodo, stare seduti troppo a lungo.

Infiammazione all'osso sacro, sacroileite

Le cause del dolore all’osso sacro

La sacroileite prevede diversi fattori scatenanti, i primi infortuni sono d’origine traumatica di entrambe oppure di una delle articolazioni sacro iliache. Ma questa non è l’unica causa, ad esempio sono soggetti a un’infiammazione all’osso sacro anche chi soffre di artrite. Infatti, l’artrite può provocare anche problemi a uno o entrambe le ossa eliache.

Tra le altre cause troviamo anche: le infezioni delle vie urinarie, le malattie infiammatorie che riguardano l’intestino, la gravidanza, il morbo di Crohn, la colite, l’ulcera, l’abuso di alcol, le infezioni del rivestimento o delle valvole cardiache.

Rimedi e cure per la sacroileite

Come curare il dolore all’osso sacro?

Per conoscere con esattezza il miglior trattamento per la sacroileite si consiglia di rivolgersi al proprio medico curante. Infatti, la cura può essere determinata da vari fattori come: le cause che hanno scatenato l’infezione e l’intensità con la quale si è manifestata. Una volta confutati questi, il medico sarà in grado di definire un trattamento corretto.

I trattamenti per questa patologia sono solitamente di tipo conservativo, il medico tra le prime cose che consiglia a chi soffre di sacroileite è il riposo, che permette di mantenere sane le articolazioni sacro iliache dolenti e favorisce anche la riduzione dell’infiammazione.

Per riuscire ad affievolire il dolore acuto improvviso è consigliato anche sospendere le attività che possono peggiorare il dolore e di applicare del ghiaccio nella zona dolente, con una durata dell’impacco tra i 10 e i 20 minuti massimi.

Oltre a questi rimedi conservativi immediati il medico può consigliare anche altre soluzioni come:

  • L’uso di farmaci FANS come ad esempio l’ibuprofene
  • L’uso di miorilassanti come la ciclobenzaprima che è tra i primi medicinali prescritti quando si soffre di sacroileite
  • Farmaci inibitori del TNF alfa
  • Corticosteroidi attraverso delle iniezioni dirette nella zona articolare dolente (se si usano dei corticosteroidi, questo trattamento deve avere una durata minima, altrimenti si potrebbe incorrere in alcuni effetti collaterali)

Infine, una terapia che può aiutare molto chi soffre di questa patologia è la fisioterapia. Esercitando infatti la zona muscolare intorno all’osso sacro e alla schiena, permette di sostenere meglio la zona e di conseguenza eliminare il dolore in eccesso.

Oltre ai trattamenti conservativi, in casi gravi come la sacroileite dovuta dall’artrosi, allora sarà necessario fare un intervento per l’artrodesi iliaca sacrale. Questo intervento serve a fondere gli elementi ossei che costituiscono l’articolazione semi-mobile o mobile. Grazie a questo specifico intervento sarà possibile alleviare il dolore articolare nella zona sacro iliaca.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *