Diverticolo di Zenker: cos’è e quali sono le conseguenze

Il diverticolo di Zenker rappresenta una formazione sacciforme, che si manifesta nella parete posteriore della faringe, nella parte superiore dell’ esofago. Si tratta di una forma di erniazione che blocca il cibo che viene ingerito.Il diverticolo di Zenker è la conseguenza dell’indebolimento muscolare della parete.

Per mezzo di questa problematica si avverte difficoltà ad ingoiare i pasti in maniera regolare, in quanto il processo di deglutizione viene rallentato molto.

Nel momento in cui si avverte questo fastidio, nella maggior parte dei casi, insorgono anche una serie di problematiche che riguardano la peristalsi esofagea.

Generalmente i sintomi più comuni di questa patologia sono la percezione di peso della zona toracica, l’alitosi, problemi di respirazione, polmonite e rigurgito notturno. Quest’ultimo compare, in quanto il cibo, tornando indietro verso la parte superiore dello stomaco, causa una sensazione di vomito e di soffocamento.

Soltanto nei casi più aggressivi, possono insorgere problemi di infiammazioni, infezioni, perforazioni e sanguinamento. Di rado, la tasca diverticolare raggiunge delle misure che comportano la percezione di una massa cervicale sul lato sinistro del collo.

Per accettarsi di soffrire del diverticolo di Zenker è necessario sottoporsi a radiografia con mezzo di contrasto, manometria esofagea, ed endoscopia.

Nella maggior parte dei casi questo problema può essere risolto attraverso la chirurgia, in quanto l’obiettivo principale è quello di asportare definitivamente il diverticolo, dato che quest’ultimo tende a crescere di volume, rendendo difficile potersi alimentare.

Si tratta di una patologia più frequente negli uomini, che generalmente superano i 60 anni di età.

Cause del diverticolo di Zenker

Il diverticolo di Zenker rappresenta una patologia non ancora ben inquadrata dagli specialisti, si pensa che vi sia un’incoordinazione tra il rilasciamento cricofaringeo e la propulsione faringea.

Tra le numerose ipotesi si pensa che alla base del problema principale vi sia una situazione di in-coordinamento tra l’inizio della peristalsi ipofaringea e della deglutizione.

Il diverticolo di Zenker manifesta l’aumento del tessuto fibrotico rispetto alla parte muscolare, anche se ancora oggi, non sei a conoscenza se questa rappresenta una conseguenza del diverticolo stesso.

Sintomi del diverticolo di Zenker

Tra i sintomi più comuni del diverticolo di Zenker ci sono le sensazioni di:

  • rigurgito di cibo
  • attaccamento del cibo alla gola
  • tosse
  • perdita di peso al torace
  • alitosi
  • aspirazione di materiale organico.

Tutti gli alimenti che vengono ingeriti tendono ad accumularsi nel diverticolo al punto di renderlo palpabile, soprattutto nella parte sinistra del lato cervicale, accompagnato dal rumore di gorgoglio.

I diverticoli di Zenker si espandono soprattutto nella zona sinistra del collo quasi per il 90% dei casi, questo è dovuto alla leggera convessità delle soffoco cervicale sulla parte sinistra della arteria carotide.

Questa patologia si manifesta più frequentemente negli uomini, che avvertono questo fastidio superati i 60 anni di età.

Complicanze

Si tratta di sintomi e di fastidio che nella maggior parte dei casi hanno una durata di anni o mesi, tra le complicanze più fastidiose vi è l’inalazione bronchiale.

Possono comparire anche la fistolizzazione in un grave vaso, nella trachea, il sanguinamento massiccio della mucosa, la stenosi esofagea, gli spasmi esofagei, le ulcere esofago gastro duodenali, l’acalasia.

Soltanto nei casi più gravi può manifestarsi un carcinoma a cellule squamose nella parte interna del diverticolo di Zenker, seppur si tratta di una caso raro, quest’ultimo si manifesta secondo le statistiche nello 0,3% dei diverticoli di zenker rappresenti tutto il mondo.

Per accertarsi di soffrire del diverticolo di zenker è necessario effettuare una diagnosi che si basa sull’ esame clinico.

Quest’ultima comprende la videofluoroscopia, attraverso essa è possibile ottenere informazioni sulla dimensione, il carattere del rivestimento mucoso e la posizione del diverticolo di Zenker.

Curare il diverticolo di Zenker

La chirurgia rappresenta il metodo più efficace e funzionale per intervenire sui diverticoli di Zenker. L’esportazione è la via migliore per eliminare qualsiasi tipo di fastidio.Nella maggior parte dei casi, le lesioni di piccole dimensioni che si trovano incidentalmente, non richiedono nessun tipo di operazione, tuttavia molti professionisti e specialisti del settore suggeriscono di intervenire per evitare che le lesioni con il passare del tempo si ingrandiscano.

La gestione non chirurgica può essere effettuata in pazienti giovani e asintomatici.

I pazienti che desiderano del sollievo seppur temporaneo, possono sottoporsi alla tossina botulinica.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *